Weekend a Praga

Weekend a Praga

Praga è una città bellissima e piena di fascino, che richiederebbe diversi giorni per essere visitata. Ma anche un weekend a Praga non è affatto da sottovalutare. Vediamo cosa possiamo vedere in due o tre giorni. Possiamo arrivare a Praga con il treno, magari con l’Orient Express sulla linea Venezia-Vienna-Praga-Parigi-Londra, oppure da Roma e Milano, anche se il viaggio è particolarmente lungo, dato che impiega circa venti ore da Milano e ventiquattro da Roma. Il modo più veloce è sicuramente l’aereo, specialmente sfruttando le compagnie aeree low cost come la Vueling. Quando viaggiamo in aereo ricordiamoci sempre di partire organizzati e preparati, ma soprattutto informati, avendo ben chiaro, per esempio, come fare per richiedere un rimborso volo cancellato Vueling, e cercando di evitare, nei limiti del possibile, i periodi di grande affluenza turistica.

Cosa vedere in un weekend a Praga

veduta di PragaSe è la prima volta che visitate la città rimarrete estasiati dalla sua bellezza appena metterete piede sul suolo della capitale ceca. Sicuramente le prime cose che andrete a vedere sono i monumenti simbolo di Praga, quelli con i quali è conosciuta in tutto il mondo.

Partiamo allora. Il tour potrebbe cominciare con Piazza San Venceslao, cuore commerciale di Praga, dove troviamo la statua di San Venceslao a cavallo e il Museo Nazionale. Dirigiamoci verso la Città Vecchia incontrando il Teatro Estates, dove nel 1787, Mozart ha personalmente diretto la prima del suo Don Giovanni. Nelle vicinanze possiamo notare la Torre delle Polveri, così chiamata in quanto vi veniva conservata la polvere da sparo, e la Casa Comunale, famoso edificio Art Nouveau, sede della Praga Symphony Orchestra.

La città vecchia ricca di fascino

Dirigiamoci ora verso la Città Vecchia e ci imbattiamo nella torre comunale dove si trova il bellissimo e antichissimo orologio astronomico in cui i dodici apostoli, a turno ogni ora, spuntano da due piccole finestrelle. Oltre alle ore, sono rappresentate le posizioni del sole e della luna, mentre nel quadrante inferiore sono raffigurati i dodici mesi dell’anno.

Il Castello di Praga è sicuramente uno dei simboli della città, tanto che è visibile da ogni angolo della capitale, e visitarlo è assolutamente d’obbligo. Ma non è il singolo castello che ci troveremo davanti, bensì un insieme di edifici millenari, che costituiscono la storia di Praga. Ecco che troviamo il Vecchio Palazzo Reale con la sua spettacolare Vladislav Hall, la Cattedrale di San Vito costruita in ben seicento anni, la Basilica di San Giorgio, la casa dove viveva Franz Kafka lungo il corso Golden Lane e la Cattedrale di San Nicola.

Il Ponte Carlo, che collega la Città Piccola con la Città Vecchia, risale al quattordicesimo secolo ed è il ponte più antico di Praga. Passeggiare lungo questo ponte è un’esperienza straordinaria, per il panorama e per i musicisti di strada lungo tutto il percorso, che creano un’atmosfera magica.